Che cos’è l’Ayurveda?

Ayurveda” è un termine sanscrito formato da ayur, che può essere tradotto con “longevità” o “durata della vita”, e veda ovvero una forma di “conoscenza rivelata”. Tale definizione è utilizzata per indicare la medicina tradizionale indiana ma com’è facile dedurre da questa premessa, si tratta di un concetto che va ben oltre l’espressione di scienza della vita con cui la parola ayurveda è generalmente tradotta.

L’Ayurveda è in realtà un sistema dalle origini antichissime e legate alla storia indiana e che ha al centro della sua riflessione l’equilibrio dell’essere umano, in altre parole, la sua salute intesa in modo più ampio rispetto a quello che intendiamo normalmente.
Secondo il mito le origini di questa scienza sono da collegare a Brahma, divinità del pantheon induista fautore della creazione dell’universo. L’Ayurveda fu trasmesso come un insieme di conoscenze e principi che riguardano la salute dell’uomo a Daksa Prajapati per poi giungere a Indra e ai suoi discepoli.

In generale, secondo l’Ayurveda, un essere umano è in buona salute se tutte le funzioni del corpo sono attive e funzionano in maniera equilibrata. La salute è un quindi un vero e proprio stato di benessere e armonia che coinvolge l’individuo su più piani, non solo quello prettamente fisiologico ma anche mentale e interiore.

Alla base di questo sistema, vi è l’importante concetto dei “Tridosha”. Vata, Pitta e Kapha sono gli elementi chiave di questo discorso e determinano la tipologia di individuo a cui apparteniamo. Possiamo comprendere quali siano le patologie, le cure, il regime alimentare più adatti al nostro essere in base a come questi elementi sono combinati.

Ma come mai questi fattori sono così importanti? La loro presenza è alla base delle funzioni del corpo, anche di quelle più sottili, e sono questi che determinano le differenze tra individui. La salute è quindi strettamente connessa al mantenimento di un equilibrio tra queste funzioni chiamate dosha.

Il mondo in cui viviamo sarebbe quindi composto da cinque elementi che si combinano tra loro formando la materia, e questo discorso si estende anche al corpo umano. In questo processo di formazione o aggregazione di elementi, giocano un ruolo fondamentale delle energie chiamate in ayurveda dosha, una parola che significa letteralmente “ciò che contamina”. Esistono anche dosha mentali, rajas e tamas, che corrispondono a “energia” e “stasi”, che a loro volta sono parte dei tre guna della natura, o qualità, ovvero sattva, rajas, tamas.

Ogni individuo, sia per predisposizione genetica che per altri fattori nasce in partenza con una prevalenza di un dosha rispetto a un altro, in altre parole con una certa proporzione originaria. Se l’individuo ha per esempio una prevalenza di Vata allora la persona può essere definita di costituzione Vata.

Vediamo nello specifico quali sono le caratteristiche dei tre dosha. Pitta è il principio alla base del metabolismo, con prevalenza di elementi fuoco e acqua; Kapha invece presenta gli elementi acqua e terra ed è alla base della struttura dell’organismo, infine Vata presiede il movimento, ed è legato agli elementi aria e spazio.

Diventa così più chiaro comprendere che il fine dell’Ayurveda è quello di riportare a una situazione di armonia i dosha, intervenendo direttamente sugli squilibri o malattie per rinforzare l’individuo nella sua totalità.

Questo approccio può comprendere esercizio fisico adatto alla tipologia di individuo, dieta alimentare corretta, trattamenti con prodotti a base di erbe specifiche, massaggi, e miglioramenti che rivestono lo stile di vita generale della persona e le sue abitudini.

Tra questi aspetti dell’Ayurveda avremo sicuramente sentito parlare del massaggio ayurvedico. Si ricorda che si tratta di un vero e proprio trattamento medico che deve essere eseguito da personale preparato. L’ayurveda non è una scienza improvvisata ma un sistema complesso che richiede studio e professionalità. Un massaggio eseguito in maniera erronea potrebbe rivelarsi inutile e anche controproducente, ragion per cui è raccomandabile informarsi in maniera adeguata prima di affidarsi a un centro qualunque.

Che cos’è l’Ayurveda? pubblicato: 2015-01-03T08:37:07+00:00 ultima modifica: 2015-01-03T09:35:04+00:00 da luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *