La dorsopatia: il mal di schiena che affligge tantissimi italiani

Ahia che dolore! Chi di noi non ha mai sofferto di mal di schiena almeno qualche volta e non si è ritrovato magari anche bloccato a letto impossibilitato a muoversi per il dolore? Siamo davvero in tanti a soffrire di quella che scientificamente viene chiamata “dorsopatia”, ovvero infiammazione del dorso (con conseguente dolore) che colpisce sia uomini che donne con un grado di intensità variabile e può provenire da muscoli, ossa, nervi, superfici articolari o da altre strutture della colonna vertebrale. Un problema che può risolversi spontaneamente nell’arco di qualche giorno ma può anche poi ripresentarsi ciclicamente portando fastidio alle nostre giornate e allo svolgimento delle normali attività.

Diffusione. La dorsopatia, con un dolore che riguarda soprattutto la zona lombo-sacrale, è una sindrome che colpisce il 90% della popolazione almeno una volta nella vita e nel 50% dei casi ricorre almeno una volta l’anno. Affligge quasi 15 milioni di italiani di cui 2 milioni in maniera cronica con conseguenti assenza lavorative e limitazioni alla vita quotidiana. Insomma ci perseguita quasi tutti e tutti la abbiamo conosciuta!

Eziologia (cause): Oltre a cause congenite e alla degenerazione della colonna vertebrale le più frequenti cause di mal di schiena sono soprattutto posturali. In molti infatti teniamo abitualmente una postura scorretta diurna soprattutto al computer quando si lavora in ufficio per molte ore ma anche a casa quando lo si usa per intrattenimento. Significative sono anche le posture notturne errate che rendono importante usare il giusto materasso per consentire un appoggio corretto alla nostra colonna vertebrale. Un’altra causa importante è il sovrappeso che costringe la colonna vertebrale a sopportare un carico eccessivo e rende anche più facile e probabile procurarsi traumi. C’è poi il fumo che riduce l’apporto di ossigeno ai tessuti della colonna vertebrale indebolendola e portando quindi come conseguenza, tra le molte altre, anche il mal di schiena. Giocano un ruolo importante poi anche le preoccupazioni, gli stress, i ritmi faticosi a cui siamo spesso sottoposti. La sfera fisica, psicologia e sociale quindi spesso si intrecciano divenendo tutte concause della dorsopatia così diffusa ai nostri giorni.

Terapia: per scegliere il rimedio più indicato è opportuno prima fare un’attenta diagnosi del tipo di disturbo che abbiamo e definire se il dolore è acuto o cronico: è probabile inoltre che si debbano provare varie soluzioni per trovare quella più adatta a noi e al nostro problema. Tra i vari rimedi preventivi e non per la dorsopatia, oltre all’assunzione di farmaci (rilassanti muscolari e anti-infiammatori) da usare comunque con moderazione e in caso di necessità, ci sono l’esercizio fisico regolare (camminare o nuotare ad esempio), l’ osteopatia, la ginnastica mirata alla risoluzione di problematiche alla schiena, la fisioterapia, praticare pilates o ginnastica posturale per rinforzare la muscolatura addominale e dorsale. Oppure la rieducazione posturale back school che sembra essere il rimedio migliore che permette di eliminare il problema definitivamente attraverso la consapevolezza completa del proprio corpo.

E voi, soffrite di mal di schiena come tantissimi italiani?

La dorsopatia: il mal di schiena che affligge tantissimi italiani pubblicato: 2014-12-15T09:00:55+00:00 ultima modifica: 2015-01-03T08:38:14+00:00 da luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *